Ex Libris 395 (paura e potere)

È difficile, anzi impossibile, essere felici e soddisfatti quando si è impauriti e tormentati dall’ansia. Usare la paura come un capitale politico d’altra parte significa giocare con il fuoco. C’è sempre il rischio che la paura, usata per consolidare la posizione di coloro che detengono il potere, si possa rivelare controproducente: che possa incitare al … More Ex Libris 395 (paura e potere)

Ex Libris 278 (premesse fantastiche)

Spesso, prima di scrivere una sceneggiatura, mi dico che quella vicenda è stata già raccontata, esiste da qualche parte, e io devo semplicemente ricordarla. Invento delle piccole premesse narrative solo per me, che nel film non si vedranno ma di cui in qualche modo rimane traccia. Era successo per “Tenebre”, dove mi ero immaginato che … More Ex Libris 278 (premesse fantastiche)

Ex Libris 126 (Le opere, i giorni contati)

Nel genio precoce – quale appunto era Majorana – la vita ha come una invalicabile misura: di tempo, di opera. Una misura come assegnata, come imprescrittibile. Appena toccata, nell’opera, una compiutezza, una perfezione; appena svelato compiutamente un segreto, appena data perfetta forma, e cioè rivelazione, a un mistero – nell’ordine della conoscenza o, per dirla … More Ex Libris 126 (Le opere, i giorni contati)