Ex Libris 387 (un attimo prima della British Blues Invasion)

Il blues come musica autonoma era stato, in certo modo, inviolabile. Non c’era una strada sicura per arrivare ad esso, cioè a comporlo, e non c’erano neppure metri precisi per valutarlo; lo si poteva solo vedere come una concomitante dell’esperienza sociale, culturale, economica ed emotiva più peculiare del nero in America. L’idea di un cantante … More Ex Libris 387 (un attimo prima della British Blues Invasion)

Ex Libris 382 (Miles e la Julliard aka Aveva ragione Vincent)

Merda, potevo imparare molto di più in una session sola al Minton’s che in due anni lì alla Julliard. Alla Julliard, una volta finita, avrei imparato solo un po’ di stili bianchi; niente di nuovo. E nello stesso tempo mi incazzavo e mi vergognavo per i loro pregiudizi e tutte le cazzate che avevano in … More Ex Libris 382 (Miles e la Julliard aka Aveva ragione Vincent)

Red Haired Greetings

Siccome la Vale accusa l’Ale di stare sempre a sentire le sue cantantine rosce (trattasi di categoria ontologica, la roscità reale è accessoria), allora ne approfittiamo per dare i migliori auguri rosci per una buona uscita da questo calamitoso 2020: Bic ci esorta a desiderare qualcosa di buono Florence ci dice che i dog days … More Red Haired Greetings

These are the songs of my life: Richard Thompson Edition

No, non la persona più allegra del mondo. Richard Thompson è uno che a 19 anni scriveva “There’d come the day we’d all be making songs/Or finding better words“. A 20 “helpless and slow/And you don’t have anywhere to go“. Sempre a 20 “Farewell, farewell to you who would hear/You lonely travelers all“. A 22 … More These are the songs of my life: Richard Thompson Edition

These are the songs of my life: Jula Edition

Rovistando tra vecchie storie della canzone italiana capita di fare scoperte tardive quanto sorprendenti. Per esempio di Jula de Palma ritenevo al massimo il nome, citato sempre nel mezzo di elenchi di dive o semi-dive d’antan. E invece, andando a soffiar via la polvere, eccoti apparire la meraviglia di una voce, un timbro interpretativo, un’eleganza … More These are the songs of my life: Jula Edition

These are the songs of my life: Braziliana

Meglio del silenzio c’è solo Joao, diceva Caetano. Il respiro è aria, diceva Joao. La vita è l’arte dell’incontro, diceva Vinicius. Quante armonie scaturite dal silenzio, quanti respiri in forma di musica, quanti incontri sul filo delle note ci ha regalato il Brasile. Joao e Tom e Astrud. Vinicius e Baden Powell. Vinicius e Toquinho. Caetano … More These are the songs of my life: Braziliana