GB dice cose – Summer Edition

“Devo dirti una cosa: da grande voglio fare il carabiniere, e poi il cuoco.”

“Non posso ripetere le cose … volte” (inizia a elencare numeri a caso)

“Nessuno mi vuole bene. Mi voglio bene da solo.”

“Il mio cervello si muove perché ha i piedi.”

“Il caldo mi sta buttando giù, mi serve una medicina per il caldo.”

“Papà, ti devo dire una cosa.” (indicandosi il sedere) “Questa chiappa è liscia e questa chiappa è frizzante.”

(al papusko) “Perché hai quella faccia? Ti sei sbagliato a mettere quella faccia.”

“Se un bambino vuole giocare col papà, il papà deve giocare. È così che si fa.”

(dopo mangiato) “Mamma, ho la bocca ingrassata.”

(in biblioteca) “Papà, bisogna parlare con la bocca bassa.”

“Che giorno è?” “Martedì.” “No, oggi è domani.”

“Mamma, ho i rondoni che mi girano tutto intorno.”

“Il caldo mi cucina.”

“La mia vita funziona così: mi addormento nel lettone di mamma e papà, e mi sveglio nel lettino mio.”

“Io sono il capo della gente. I capi della gente hanno il fischietto, e io ce l’ho. E anche il cappello. E il cavallo.”

“Sono un prenditore peluccoso e un baciatore di mamma e papà.”

“Io con queste scale faccio fatica ogni giorno a salire a casa. Dobbiamo toglierle.”

“Papà, perché adesso hai le ciglia a forma di brutto?”

(mentre gioca con le macchinine) “Io sono il tuo papà preferito, ragionevole e coccolo. E te no. Arrestatelo!”

“È successo una settimana fa.” “No Giò, era prima. “Allora un lungo mese fa.”

“Il latte lo voglio di sera scuro e di mattina chiaro.”

“Ah, adesso il ciuccio è bello profumato e pulito di zecca caldo.”


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...