Ex Libris 314 (splendori velati)

Come un sentiero d’autunno: appena è tutto spazzato, si copre nuovamente di foglie secche.

Comprendere quale fortuna sia che il terreno su cui poggi non possa essere più grande dei due piedi che lo coprono.

In rapporto a tutto ciò che sta al di fuori del mondo sensibile il linguaggio può essere usato solo per accennare, però mai per comparare, anche solo approssimativamente, poiché esso, corrispondendo al mondo sensibile, tratta solo del possesso e dei suoi rapporti.

In teoria vi è una perfetta possibilità di felicità: credere all’indistruttibile in noi e non aspirare a raggiungerlo.

Puoi conoscere qualcosa che non sia inganno? Se l’inganno venisse distrutto non ti sarebbe concesso guardare o diventeresti una colonna di sale.

Non è necessario che tu esca di casa. rimani al tuo tavolo e ascolta. Non ascoltare neppure, aspetta soltanto. Non aspettare neppure, resta in perfetto silenzio e solitudine. Il mondo ti si offrirà per essere smascherato, non ne può fare a meno, estasiato si torcerà davanti a te.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...