Ex Libris 293 (pettegolezzi)

Siccome aveva mandato via la servitù e il giardiniere, inventando la storia delle cattive notizie ricevute e della partenza di sua moglie per Londra dove lui l’avrebbe raggiunta per poi probabilmente andare fuori dall’Inghilterra, sapeva benissimo che nei dintorni dovevano esserci stati molti pettegolezzi.

E poiché lui era rimasto, contrariamente a quanto aveva detto, ci sarebbero state altre dicerie. Infatti, lui non lo sapeva, ma circolava già per il paese una storia secondo cui la moglie era scappata con il maggiore Solmes, e lui era impazzito di dolore, aveva ucciso i cani e i cavalli a fucilate e si era chiuso tutto solo in casa e non voleva parlare con nessuno. La storia era stata fabbricata dai suoi vicini, non perché fossero fantasiosi o volessero ingannare, ma, come la maggior parte delle chiacchiere, per riempire una lacuna, poiché a pochi piace confessare la loro ignoranza, e se si chiedono alla gente informazioni di questo o di quello, tutti devono avere qualcosa da dire, altrimenti sono danneggiati nella stima altrui e definiti noiosi o «fuori del mondo». Per esempio, io ne incontrai uno, non molto tempo fa, che dopo aver parlato un po’, e non conoscendomi né sapendo chi ero, mi raccontò che David Garnett era morto, e che era morto per il morso di un gatto che aveva stuzzicato. Da molto tempo era diventato un fastidio per i suoi amici poiché era uno scroccone esoso, e il mondo era ben contento di essersene liberato.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...