Ex Libris 128 (refusi)

Acque profonde

C’era qualcosa di diabolico e insuperabile, negli errori tipografici, come fossero parte del male che permeava l’esistenza dell’uomo, come se avessero vita propria e fossero ben decisi a manifestarsi, nonostante tutto, come le erbacce in un orto, per quanto ben tenuto.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...