La wishlist della Vale – VII (Erbaviola docet)

È tempo di wishlist! Dall’ultima volta sono passate abbastanza settimane, e oggi – complice un bel post dell’amica e ispiratrice Erbaviola – mi è venuta voglia di farne uno a tema. Iniziamo con un must. Come figlia di sarta, e apprendista sarta a mia volta (seppure per un breve periodo, durante l’università) non posso non … More La wishlist della Vale – VII (Erbaviola docet)

Ritorno di fiamma

Ok. Dico sempre che non ci credo. Che se due si lasciano, non è che magari dopo due mesi, o due anni, si ritrovano, si ripiacciono, si rimettono insieme e magari stavolta va bene. Se due si lasciano è perché ci sono effettivamente dei problemi e la separazione, unita al tempo che passa, non li … More Ritorno di fiamma

These are the songs of my life: Moretti Edition

Ok, Nanni non ci capisce molto di cinema, valgano per tutte le stupidaggini che snocciola a proposito di Henry e Strange Days, in Caro diario e Aprile rispettivamente, eppure riesce nonostante tutto a costruire gag memorabili sugli opposti luoghi comuni a proposito dell’ultimo di Don Siegel (in Sogni d’oro) sull’effetto mélo del Dottor Živago (in … More These are the songs of my life: Moretti Edition

Morti di Fama – parliamone un po’

Questa non sarà una recensione. Non sarà nemmeno una segnalazione, dato che quella già è partita l’altro giorno, con l’aiuto cruciale di Moka. Ma mi scappa di parlarvi di questo breve e importante saggio su internet, e sul perché è necessario usarlo – internet – con parecchia cognizione di causa. Internet è uno strumento, e come tale … More Morti di Fama – parliamone un po’

Ex Libris 113 (Hatfield and the North)

Per quanto si impegnasse, Benjamin non ci capiva niente. Rollalo Reg parlava un’altra lingua. Già allora però non era più tanto convinto di quello che gli dicevano i suoi genitori, o i professori a scuola. Era il mondo, il mondo in quanto tale, che era fuori dalla sua portata, tutta quella costruzione assurdamente grande, complicata, … More Ex Libris 113 (Hatfield and the North)

Matinée dionisiache

L’altra mattina ho visto Le baccanti, un peplum niente male di Giorgio Ferroni (reduce da un cult dell’italian gothic come Il mulino delle donne di pietra), che con la tipica sfacciataggine colto-proto-pop dell’epoca rivendica Euripide come fonte. C’è la ribellione dionisiaca della gioventù alle regole del mondo adulto, rappresentato dalla tirannia di Alberto Lupo, come … More Matinée dionisiache