Ex Libris 72 (Sweet Coins Music)

Sweet

Vedendo le cose dall’interno, Jim Dickinson trovò persino qualcosa da ammirare nei metodi di produzione taciturni di Quinton (Claunch): “Quinton aveva l’abitudine di far tintinnare le monete in tasca. Aveva sempre delle monete in tasca. Si avvicinava al suonatore di basso e, guardando nell’angolo in alto, si metteva a far tintinnare quelle monete. Non diceva mai una parola e, conoscendo il bassista, se avesse detto qualcosa non avrebbe ottenuto niente di buono. Ma si limitava invece a star lì  far tintinnare quelle monete e non passava molto che il bassista cambiava modo di suonare. Cavolo, questa è una produzione efficace.*

*la cosa mi ricorda un po’ il so called “eurone” piazzato all’arrivo che usava l’allenatore di Mirco Di Tora per spronarlo a macinare vasche


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...