La solita vecchia storia

Già, che fatica, tutte le volte.

Eppure, finché possibile, non ne faremo passare una.

E a noi tutte ci balzano all’occhio, non possiamo farci niente.

Tra tutte le cose orrende di questa storia orrenda, a noi il pensare che definire qualcuno “cucciolo di maiale” possa essere un insulto, ci pare assurdo, più che assurdo, stupido, più che stupido figlio conseguente di una mentalità malata.

Umani, e uomini in particolare, ché voi sembrate avere questo rapporto privilegiato con la violenza, con la prevaricazione, col gusto del sangue per il sangue, prendetevi una buona volta le vostre responsabilità.

I maiali, per dire, molto avrebbero da insegnarvi, in dignità, in intelligenza, in decoro.


2 risposte a "La solita vecchia storia"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...