These are the songs of my life: Before and After Edition (II)

Poi ci stanno quelli che cambiano ragione sociale.

Può essere che un certo giorno il carismatico cantante shakeri cocktail audiovisivi letali, e allora il batterista chiama la sua sciccosa ragazza, e il post-punk si ritrova a sciogliere disperazioni e alienazioni sulla pista da ballo.

(Le mie preferite: JD era/NO era)

O può accadere che crollino muri e ideologie, e che l’iconografia sonica islam-soviet-punk-situazionista si converta in quella che ad oggi è stata la più compiuta progettazione di un suono rock sincretico quanto pienamente italico.

(Le mie preferite: CCCP era/CSI era)


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...