Beneaugurando

L’anno moriva, assai dolcemente. Il sole di San Silvestro spandeva non so che tepor velato, mollissimo, aureo, quasi primaverile, nel ciel di Roma

e così via, diceva quello.

Qui l’anno declina, invece, tra le insensate allegrie operettistiche della Zdf e i 4 + 4 che cercano di portare a compimento l’opera di distruzione. Tra aromi tartufati e Nobile di Montepulciano. Tra Vale estasiata dalla sua nuova sedia da combattimento e Ale funestato da uno stronzo raffreddore. Tra Ale immerso in questo e Vale travolta da quest’altro. Con tutti e due intrippati in visioni incrociate di Buffy ed Angel.

Che altro? Un augurio per un nuovo anno che sia, per dirla con Alex Langer, lentius, profondius, suavius. Come una foto di Luigi Ghirri.

 

 


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...